April 29, 2017

Panama - Isole Marchesi - Traversata Pacifico - Giorno 21

Data: 29/4/2017 Ora locale 12.33 (-10 ore dall'Italia) - Posizione 09 14.747S 124 00.796W
Vento 5kt da SE - velocità 4,2kt – Mare poco mosso, onda lunga da ESE 2,5mt. Cielo parzialmente nuvoloso. Navigazione motore + aiutino genoa.

Diario di bordo del 28/4/2017
Siamo abbonacciati dalla notte dell'altro ieri. Abbiamo dai 4 ai 5 nodi direzione variabile S E ESE SE ENE aggiungeteci pure qualche altra lettera a caso che fa lo stesso. Le raffiche raggiungono la mirabolante intensità di 6 nodi, wow. Manco Perry ci può.
Siamo anche in regime risparmio gasolio, le nostre scorte si sono assottigliate parecchio, la convergenza ci ha dato una notevole mazzata.

Già mi ci vedo, come ai vecchi tempi di Moitessier e i mercantili, chiamare l'Oyster "Let it be" che da qualche giorno vediamo sull'AIS, partecipante alla Oyster Rally e sta facendo la nostra stessa rotta – questi vanno a 7 nodi a motore - e chiedere "Hello, excuse me c'hai mica 40 litri di gasolio che ti crescono ?". E loro: "Edgavd, please fai aveve quavanta litvi di diesel a questi cavi vagazzi del Benetau qui".

Il CPT si lancia in complicatissimi calcoli sul consumo orario di gasolio cercando di far quadrare il cerchio e mettendosi sotto anche con il computer Arduino. Praticamente escogita un sistema a led colorati che si accendono a seconda di quanto Y2K consuma all'ora in base ai giri motore e alla posizione di Saturno rispetto ai Gemelli. Molto cool.

Quindi motore a regimi bassi e il genoa che sì pende un po' ma qualcosina fa e si prosegue lentamente verso la meta.

Secondo gli ultimi GRIB ed evoluzione meteo studiata da RobyBernacca, il vento si manterrà leggero fino a Domenica 00 UTC (Sabato sera per noi), poi ritorna l'aliseo sui 14/15 kt e possiamo rimetterci in marcia a macinare miglia. Mha, speriamo… Coinvolgo Wilson in discorsi di meteorologia, chiedo la sua interpretazione dell'ultima carta e commentare quanto riportato da Roby-Bernacca.

Senza vento c'è un gran caldo sia fuori che sotto coperta. D'altronde siamo pur sempre vicino all'equatore. Ne approfittiamo per tirarci secchiate d'acqua e guardare fra il disgustato e l'incacchiato i cirripedi che ci trasciniamo a poppa. Uno spettacolo orribile. Questi crescono a velocità infernale e ci aspetta un lavoraccio della madonna una volta arrivati.

Il nostro amico Diego di "Meccetroy" è ormai a circa di 100 miglia da Fatu Hiva. Durante il nostro ultimo collegamento radio l'entusiasmo è percepibile e noi lo capiamo. Dopo più di tre settimane in oceano, si comincia a sentire il bisogno di avvistare terra. Gli chiediamo di "tenerci" un posticino 😊

Mentre Y2K va su e giù lentamente superando un ondone dopo l'altro, noi ci sentiamo un po' di musica. Attacchiamo gli ABBA – grande gruppo e c'è poco da fare le faccia strana voi che ci leggete, gli ABBA sono gli ABBA, roba di livellissimo. Cantare a squarciagola Dancing Queen in mezzo al Pacifico ha il suo maledetto perché 😊

Distanza da Fatu Hiva: 860mg.

April 28, 2017

//WL2K Panama - Isole Marchesi - Traversata Pacifico - Giorno 20

Data: 28/4/2017 Ora locale 11.30 (-9 ore dall'Italia) - Posizione 09 06.860S 121 47.568W
Vento 4kt da E - velocità 5kt - Mare mosso, onda lunga da ESE 3mt. Cielo quasi sereno. Navigazione motore + aiutino genoa.


Diario di bordo del 27/4/2017
Roby ci manda le ultime previsioni meteo, vento in calo, ma ondona lunga di 3 metri da sud persistente. L'ondona è generata da una brutta perturbazione giù a sud, un po' come in Atlantico, quando i fronti che si abbattono sul nord America creano maretta e le così dette North Swells ai Caraibi. Il fatto è che qui, nell'emisfero australe è tutto rovesciato e fa strano pensare che il "bello" si trova a nord, mentre il freddo a sud. Ci vuole un pochino a realizzare che i venti qui soffiano dall'altra parte, non da ENE o NE, ma da ESE o SE. Insomma, siamo a testa in giù, ci manca ancora da verificare da che parte girà l'acqua nello scarico del lavandino. sapremo dirvi ??

Il vento ci assiste, 17-19kt, solita andatura randa+genoa tangonato. La giornata è variabile, nuvole e cielo azzurro. Le ondone da sud ci sono eccome e fanno una certa impressione.

Il nostro amico Diego di "Meccetroy" si trova sotto le 500mg da Fatu Hiva. Grande felicità a bordo, non si vede l'ora di arrivare. Siamo contenti per lui. Ci dirà in seguito se, come ci ha scritto il nostro caro Michele di Milano, abbiamo fatto miliardi di chilometri per poi non trovare un buco per "buttare la fottuta ancora" (Cit.) ??

Nel togliere la prima mano di terzaroli che solitamente prendiamo per la notte, ci accorgiamo che il primo carrello porta stecca della randa è rotto. Il CPT si adombra subito e passa tutta la giornata ad elucubrare le possibili cause di tale inconveniente. Dopo smadonnamenti, parolacce, santi scomodati, analisi del boma/albero alla fine giunge ad una conclusione, come quando si accende la classica lampadina: c'è un errore di fondo su come è stato modificato il circuito dei terzaroli rapidi dell'armo sparcraft lo scorso Gennaio. Altri venti minuti a sacramentare e poi il CPT se ne esce: "c@@#o, dopo quasi vent'anni e quasi due oceani ho imparato ad utilizzare i terzaroli rapidi" Per la serie, non è mai troppo tardi ??

Correggiamo il circuito, ma il carrello resta rotto. Eseguiamo una riparazione di fortuna, poi ordineremo il pezzo di ricambio in Italia e ce lo faremo portare dagli amici che verranno a trovarci in Polinesia.

La serata prosegue con una bella brezza tesa che ci fa proseguire a 7kt. Purtroppo nelle prime ore del mattino, tutto muore e ci ritroviamo con le vele penzoloni. Ci tocca accendere il motore dopo bho. un sacco di miglia. Speriamo ancora nelle previsioni che danno un leggero incremento fino a 10kt per il pomeriggio del giorno dopo. Sufficiente per issare Perry (il Parasailor).

Rispondiamo a Fabio che ci chiede se le "danze" che ci riserva il Pacifico - samba e rumba - ci creano gli stessi disagi subiti in Atlantico. Per niente caro Fabio, le due cose non sono paragonabili. L'Atlantico - pronti via - ci ha mostrato subito di che pasta è fatto. Il Pacifico. beh del Pacifico ne parliamo all'arrivo, d'altronde siamo o non siamo marinai, campioni di superstizione e scongiuri ? ??
E per quanto riguarda Wilson, gli sto insegnando i segreti di Angry Birds. E' piuttosto bravo ??

Distanza da Fatu Hiva: 997mg. MUTE LE FOTTUTE MILLE MIGLIA ! ??