April 13, 2017

//WL2K Panama - Isole Marchesi - Navigazione - Giorno 5

Ora locale 09.15 (-8 ore dall'Italia)- Posizione 02 15.303N 088 23.163W
Vento 15.5kt da SE - velocità 7,4kt - Mare mosso :2,5 mt

La frase del giorno continua ad essere: il Parasailor è una figata pazzesca!
Appena finiti i turni di guardia e fatta colazione, issiamo immediatamente Perry non senza qualche bestemmione per come le cimette continuano ad aggrovigliarsi senza apparente logica e solo per farci girare le balle. Questa volta lo tiriamo su e giù solo due volte, miglioriamo!
Una volta a segno, è una goduria allo stato puro. Y2K si trasforma in un razzomissile con circuiti di mille valvole e fra le onde sprizza e va! Teniamo armato Perry per 6 ore - poi lo tiriamo giù causa appropinquarsi di nuvoloni sospetti, non siamo spavaldi da stare sotto spi in caso di groppo, non ancora almeno :) - in questo tempo percorriamo 53 miglia ad una velocità media di 8,8 nodi ! Il tutto senza mai toccare il timone, siamo sotto autopilota, e senza mai toccare alcuna manovra di Perry. E' lui che pensa praticamente a tutto, si sposta, assorbe le raffiche che ad un certo punto arrivano a toccare anche i 20 nodi di reale, mentre Y2K fila dritta come una lippa. Siamo soddisfattissimi.

Come anticipato ieri, stamattina si cambia l'ora di bordo. Spostiamo le lancette un'ora indietro ed eccoci in un nuovo fuso orario che ci porta a -8 ore dall'Italia. I fusi orari cambiano ogni 15° di longitudine, -1 ora se si va verso Ovest, +1 ora se si va verso Est. Fino a qua è semplice, la complicazione nasce dall'origine del calcolo del fuso: lo ZERO, cioè il meridiano di Greenwich, la cui posizione sta esattamente nel mezzo dei 15° di cui sopra. Il fuso orario GMT (Greenwich Mean Time) comprende quindi 7,5° a Ovest e 7,5° a Est rispetto a Greenwich stessa. Facciamo un esempio: dove inizia il fuso orario -3 ore rispetto all'Italia ? Il calcolo è il seguente 7,5+15+15 = 37,5° Ovest. Per capire dove termina e si passa a -4 ore basta aggiungere ulteriori 15°, cioè 52,5°. Per questo motivo, navigando noi verso Ovest, ogni 15° sposteremo l'orologio indietro di un'ora. Chiaro? No? Fanulla, cercate su Google che noi in questo momento non ce l'abbiamo :-)

Suletta Bedda si ripresenta puntuale all'appuntamento mattiniero, ma oggi il mistero si infittisce perchè si rifà viva al tramonto, si mette "in scia" dietro al nostro Genoa e fluttua osservandoci dall'alto con i suoi occhietti curiosi. Interessante, se si avvicina ancora di più possiamo scattarle qualche foto "dal di sotto" per svelare il mistero delle zampette. A tale proposito desideriamo rassicurare il nostro caro Fabio, fratello nonchè cognato, che ci ha scritto riguardo il nostro stato mentale: Wilson l'amico immaginario di Tom Hanks nel film Cast Away, trattavasi di pallone con impronta insangunata della mano del naufrago e qualche ciuffo di vegetazione semi-rinsecchita cresciusta fra le cuciture a cui Hanks faceva domande e si dava risposte. La nostra Suletta Bedda è un essere vivente esistente, c'abbiamo le prove fotografiche. E non ci parliamo... ancora :-)

Incrociamo un gruppo di delfini che però ci ignorano bellamente e continuano nelle loro faccende.

In serata il vento diminuisce e ruota a ESE, ma il mare aumenta. Dobbiamo orzare (spostare la prua in direzione del vento) e metterci al traverso per mantenere la rotta a nord delle Galapagos. Manteniamo la sola vela di prua, la randa sbatte troppo e preferiamo non sollecitarla troppo. Prendiamo le onde di fianco, vento pochissimo. Ci trasformiamo ben presto in una lavatrice. Ci aspetta un notte agitata.

Distanza dall'Isla Pinta - Galapagos: 167mg
Distanza da Fatu Hiva: 3.090mg

6 comments:

Francy said...

Splendidi i Vs racconti!!!! Un abbraccio

Stefano Delmastro said...

Daje raga!!
A palla!!
Un abbraccio
Ste

Anonymous said...

non mi sono firmato sorry
Marco Lsp e bedda mugghiera

Mario Rusconi said...

Vi invidio......., nei prossimi post descrivi come hai ottenuto il permesso per le Galapagos cosi ne faccio tesoro.
Buon vento

Anonymous said...

(Coray): Great writing!!! I'm always ready to read the next post when you finish.

fabrizio cerrito said...

Ragazzi, belli i racconti,leggo appena possibile il vostro viaggio,bello appassionante cerco d'immedesimarsi e salire a bordo con voi.

Post a Comment