December 5, 2015

ARC - Day 12 - 4/12

Position 15°05N 45°16W

Durante la notte, Max nota la spia del pompa automatica di sentina accendersi, pochi secondi che però hanno un grande significato: c'è acqua in sentina.
La mattina, nel tradizionale giro di controllo, Max trova un poco d'acqua nel gavoncino sotto il sedile del carteggio.
Una posizione alquanto strana, perchè è un gavoncino più alto della sentina, e sopratutto l'acqua non arriva dal basso, ma dall'alto.
Era presente nel controstampo un vecchio forellino di una vite, dal quel forellino zampilla, durante i rollii, un poco d'acqua.
L'acqua sembra salmastra, tuttavia è dolciastra e profumata e Max sostiene sapere di birra.

Controlliamo bene tutta la sentina.
Sappiamo di avere un dito di acqua dove custodiamo le lattine e i bottiglioni di acqua, prima di partire scoppiò un tubo dell'aqua dolce e non abbiamo fatto in tempo ad asciugare perfettamente, ma non può esere quella.
Troviamo inoltre un poco di acqua vicino alle pompe del dissalatore, asciughiamo, controlliamo, ma nulla, nessuna perdita.

Non diamo molto importanza all'acqua trovata perchè davvero poca.

Alla fine della mattinata accendiamo il dissalatore, il mare è un pochino diminuito e ne approfittiamo per fare acqua senza che aspiri aria per via del rollio.
Il dissalatore prima va in blocco e poi le pompe non ne vogliono più sapere di accendersi.
Verifichiamo la corrente, arriva sia al blocco dissalante che alle pompe, ma queste niente non ne vogliono sapere di partire, sono in blocco.

Con l'aiuto da casa di Mik, controlliamo il pressostato, un sensore a valle delle pompe, che verifica eventuali sovrapressioni e blocca le pompe. Questo è completamente ossidato e corroso, in più ci accorgiamo che è lui che fa perdere acqua nel gavone, il pressostato è rotto e crepato.
Non senza fatica troviamo dei raccordi, eliminiamo il pressostato ed il dissalatore entra in funzione senza perdite.

L'acqua nel gavoncino però continua ad esserci, nel pomeriggio quindi apriamo il grande gavone con tutti gli abbeveraggi e troviamo un disastro.
Molte lattine di birra e acqua tonica sono vuote, almeno 24/30 lattine sono finite in sentina. Non si capisce dove e come si siano rotte, sul fonto hanno una infiorescenza, segno di corrosione dell'alluminio, ma non erano a contatto con nulla se non con il pavimento della sentina.
Un mistero davvero.

Togliamo tutto, ripuliamo, controlliamo una ad una le lattine di birra e ne scopriamo altre con una piccola via di perdita.
Una esplode in faccia a Max con grande risate di tutti.

Arriveremo a St Lucia senza birra.

Praticamente il giorno 4/12 per noi è stato una giornata da idraulico !

Ci consoliamo la sera con una mega pastasciutta con la pancetta.

Domani, 5/12, sarà un gran giorno, ci mancheranno meno di 1000mg all'arrivo !

A domani.
Navigation Report
--------------------------------------------------------------------------------------------------------
At 05/12/2015 11:07 (utc) our position was 15°06.37'N 045°12.03'W
SOG:6.9Kt COG:266T
WIND:19Kt from NET
---------------------------------------------------------------------------------------------------------

2 comments:

Sergio Torchia said...

Ecco perché rollata! La barca s'era 'mbriacata di birra!

Sergio Torchia said...

Errata corrige Rollava no rollata

Post a Comment