October 26, 2015

Gibilterra - Isole Canarie. Giorno 5

26 Ottobre 2015
Posizione: 29°54.12N, 12°42.10W
Rotta: 217, Velocità 5.2kt

Bolinona cosmica notturna con brezza da W, qualche calo di vento, ma tutto sommato andiamo abbastanza. Un pò prima dell'alba però la brezza muore e ci tocca riaccendere il motore. Il sole sorge finalmente in un cielo azzurro, costellato di nuvolette simili a batuffoli di cotone. Sembrerebbero proprio le classiche nuvolette dell'aliseo, ma senza aliseo :)
Per sicurezza, rabbocchiamo il serbatoio del gasolio con il contenuto di due delle sei taniche di riserva che ci portiamo dietro.
Riceviamo anche una visita inaspettata mentre Max fila la lenza in acqua dando le spalle alla prua: una turbolenza sulla superficie del mare a pochi metri da Y2K risulta poi essere una balena che placidamente si allontana da noi. Probabilmente l'abbiamo svegliata con il rumore del nostro motore. Le sensazioni sono due: paura pura e semplice per gli eventuali danni creati da una collisione, ammirazione per questa enorme creatura che in silenzio e senza dare fastidio a nessuno, scivola sotto Y2K per, ci piace pensare, non crearci problemi.
Peschiamo un tonnetto davvero piccolino, lo liberiamo e lo restituiamo al mare.
Pochi minuti dopo incontriamo un numerosissimo gruppo di delfini. Sono tantissimi quelli che vengono a giocare con Y2K, si avvicinano compiendo balzi di oltre un metro sopra gli ondoni gonfi e lunghi dell'oceano, sbucano dalle pareti dell'ondona e velocissimi ci affiancano. Restano con noi per una buona mezz'ora, noi li osserviamo da prua senza mai stancarci.
Mancano 80 miglia alla Isla Graciosa, cominciamo a consultare il portolano Imray per identificare un luogo di atterraggio. Dopo aver sentito anche gli amici del NET dei naviganti che hanno già visitato l'isola, decidiamo di andare oltre e fare rotta su Lanzarote. Isla Graciosa pur essendo a quanto pare bellissima, è un parco naturale, si può dare ancora in una sola baia previo permesso (che però non controllano sempre) e il porto è piccolo con scarsità di ormeggio. Dopo 5 giorni e mezzo e questa navigazione complicata siamo stanchi e desideriamo riposare senza ulteriori casini. Quindi si va a Lanzarote, Marina Rubicon.
Sentiamo in nostri amici spagnoli di Suret nel pomeriggio.
Le ultime previsioni danno W-NW debole, si prospetta un'altra bolina notturna.

Eventi del giorno:

1) La balena
2) Il micro-tonnetto
3) I tantissimi delfini e i loro splendidi balzi
4) Alle 13 UTC sentiamo Claudio della barca My Dream, del blog Le avventure di Maeva. E' arrivato ieri a La Graciosa, ha risolto i problemi alla radio SSB e ci sente benissimo. Siamo contenti di sentirlo, rivedremo lui, Augusta e la piccola Maeva a Lanzarote.
5) Bolina, bolina, bolina, bolina. Ah scusate, abbiamo già detto "Bolina" ?
6) Finalmente una giornata di sole ! Ci sono 27° :-)
7) On barca, sotto coperta, fa di nuovo caldo e apriamo cosi dopo molti giorni gli oblo pe ventilare l'ambiente

.
Navigation Report
--------------------------------------------------------------------------------------------------------
At 26/10/2015 20:37 (utc) our position was 29°53.50'N 012°42.44'W
SOG:4.3Kt COG:204T
WIND:5Kt from WT
---------------------------------------------------------------------------------------------------------

1 comment:

Giuliana Ciacchi said...

BRAVI !!! Tenete duro che tra un po' vi riposate...Grazie per la cronaca della navigazione che condividete con noi: impariamo da voi!!! . Il Paddy Boy è comodamente ormeggiato a Mahon: bellissima!
BACIONI !!!

Post a Comment