August 10, 2011

10 Agosto 2011 – Lampedusa Porto

 

La scorsa notte il vento ha soffiato davvero forte.

Abbiamo dormito poco, spesso svegli, spesso in piedi.
I brutti pensieri ti pervadono la mente, al più piccolo rumore sinistro l’immaginazione gioca subito al rilancio e non te ne da vinta nemmeno una… e così alzati a controllare, verifica, fai un giro fuori a vedere se le cime sono tutte sane ed intatte… l’ancora avrà arato ? Insomma una notte abbastanza travagliata.

Il vento è stabile tutta notte a forza 7, sempre oltre i 29kt, le raffiche sono terribili, spesso oltre i 34kt, la barca rimane abbastanza stabile, ma molto inclinata, il vento ci colpisce poco oltre il traverso, circa 100 gradi a destra, e quindi ad ogni raffica si  sbanda, proprio come di bolina.

Ma il corpo umano è strano, si abitua, si adatta, quindi dopo un po’ le raffiche ti sembrano meno forti, il vento sembra diminuire e la stanchezza prende il sopravvento, così che alle 3.00 Max è crollato e Ale alle 5.00 ha finalmente chiuso gli occhi.

Stamattina, il vento era ancora lì, tutto uguale, basta dare un’occhiata all’anemometro e ti accorgi che non è diminuito per niente.
Bussano sulla passerella, ma chi cavolo è ? Siamo ancora a letto !!! Sorriso
E’ il marinaio del caicco al nostro fianco, tra un’oretta deve uscire con ospiti, ci chiedono se anche noi abbiamo intenzione di uscire (non ci pensiamo nemmeno!) ci chiede se allora possiamo tenere a bordo il suo traversino, pronto per esser loro restituito al rientro, certo che sì, ci mancherebbe.

Passiamo la mattinata a rilassarci e a sentire le bordate di NW che arrivano sempre impetuose, la meteo ci dice che solo da questa sera diminuirà a forza 5, a noi sembrerà di essere in una palude stagnante !

Dopo pranzo Ale si rinfila a letto, mentre Max va prima dal benzinaio a prenotare 120lt di gasolio, poi va a trovare il nuovo amico Calogero con il quale scambiare quattro chiacchere. Sta preparando ami per la sua prossima ‘cala’ (voce del verbo calare, che in siciliano significa dare fondo), l’ultima volta qualche ‘fetente’ gli ha rubato 200 ami e lui sta ripreparando tutto, spera di uscire domani, se il mare calmerà a sufficienza, deve rientrare per ferragosto perché suo figlio deve uscire con la fidanzatina Occhiolino.

Bellissimo e affascinante il modo e le azioni con le quali le mani sapienti ed esperte disegnano nodi nell’aria, con il filo di nylon, azioni che sono state ripetute per anni e che ora vengono fatte con arte in modo quasi automatico.

Il gasolio arriva puntualmente con una piccola ‘autobotte’ faidate che qui usano per il bunkeraggio delle barche più grandi, quelle che sono in pratica impossibilitate, per via del pescaggio, di raggiungere la zona del porto dove è presente la colonnina del rifornimento per le imbarcazioni.

Rifornimento gasolio a Lampedusa

Alle 18.00 è ora di un bel giretto per il centro di Lampedusa, un bel Happy Hour per Max ed un mega gelato per Ale, infine lunga passeggiata per i negozietti della via principale a caccia di ricordi o regalini per amici e parenti.

Ale Happy Hour Centro di Lampedusa

Ale davanti vetrine di Lampedusa Ale davanti vetrine di Lampedusa

Il bollettino meteo stasera parla di vento in diminuzione, domani confermano il forza 5; il vento è effettivamente diminuito, siamo a 25 kt costanti con qualche raffica vicino ai 30, sta diminuendo, la barca è molto meno sbandata, stasera credo si dormirà.

.

2 comments:

Fabrizio said...

Sempre piacevoli i vostri racconti; ma chi è dei due lo "scrittore"? Complimenti per lo stile davvero efficace. Quasi quasi mi sento in colpa perchè quel venticello che vi ha tenuto svegli è lo stesso che mi ha fatto dormire qui a Roma. Ha infatti tolto quella cappa di umidità che c'era e finalmente si è respirato un po'...stesso fenomeno naturale, due modi diversi di viverlo.
Comunque ancora tre notti in un letto e poi, da Sabato notte,......cuccetta (spero già in rada). Viste le circostanze non so se augurarvi Buon Vento ma sicuramente vi auguro Buona Notte!!!

MaxT said...

Ciao Fabrizio,
questo commento ci era sfuggito , quindi scusa se rispondiamo un pochino con ritardo.
Chi è lo scrittore ? Disciamo che il blog è scritto a 4 mani, nel senso che scriviamo entrambi, questo post in particolare l'ho scritto io (Max), quindi grazie ! :-)))
A presto
Max

Post a Comment